Neonati prematuri

Prematurità: il mio bambino è prematuro

Prematurità

Ogni anno, quasi 60.000 bambini nascono prematuri. Uno su cinque nascerà molto prematuro. Sebbene la medicina abbia fatto notevoli progressi, i genitori devono comunque prendere alcune precauzioni per garantire che il loro bambino sia il più sano possibile. Come devono prendersi cura del loro bambino? Avete bisogno di cure mediche particolari? Tutte le risposte alle vostre domande.

 

Che cos’è un bambino prematuro?

Un parto prematuro ha luogo prima del termine della gravidanzaun termine che corrisponde a 41 settimane di amenorrea (SA). Un bambino è considerato prematuro se nasce prima di 37 settimane di amenorrea (cioè all’8,5° mese di gravidanza). Pertanto, un parto che avviene tra la 37a e la 41a settimana non è considerato prematuro.

Esistono diversi stadi di prematurità:

  • Prematurità media : quando nasce un bambino tra la 32a e la 36a età gestazionale (dal 7° all’8° mese di gravidanza),
  • Estrema prematurità: quando nasce un bambino tra le 28 e le 32 settimane di gestazione (dal 6° al 7° mese di gravidanza),
  • Il nascita molto prematura o estrema prematurità per i bambini nati prima del 28 SA (cioè al di sotto dei 6 mesi di gravidanza).

Ogni anno in Francia, quasi 60.000 bambini nascono prematuramente.

Leggi pure L’alimentazione del bambino a 1 mese

Seguire la gravidanza settimana per settimana

Cause multiple

Le cause della prematurità sono molteplici e spesso interrelate. Ci sono :

  • fattori ostetrici (gravidanze multiple, placenta previa, distacco della placenta, restrizione della crescita intrauterina, ecc.)
  • fattori materni (infezioni da streptococco B, listeriosi, diabete, tossiemia, ecc.)
  • fattori fetali (malformazioni cromosomiche e non cromosomiche, ecc.)
  • fattori socio-economici (multiparità, madre di età inferiore ai 18 anni o superiore ai 35, ecc.)

Dal 1985, il numero di gravidanze multiple è aumentato notevolmente grazie allo sviluppo delle tecniche di riproduzione medicalmente assistita. Inoltre, la percentuale di gravidanze in donne con più di 35 anni è aumentata dal 6% al 14%. Infine, la prematurità indotta o concordata con i medici (malattia materna, ipotrofia progressiva) rappresenta almeno il 30% dei ricoveri neonatali per prematurità.

Prematuri: bambini più fragili

Alla nascita, gli organi di un bambino prematuro non sono tutti pronti affrontare la vita extrauterina:

  • Immaturità polmonare,
  • Immaturità di sistema digestivo,
  • Immaturità del sistema immunitario,
  • Immaturità epatico (fegato),
  • Immaturità del sistema nervoso centrale,
  • Immaturità renale,
  • Termoregolazione immaturo.

Questo induce un cura specifica del neonato (che dipende dallo stadio di prematurità): trasferimento in incubatrice, intubazione, alimentazione con sondino gastrico, ecc. Queste procedure mediche sono talvolta difficile da sopportare per i genitori. Ma si può fare fiducia nell’équipe medica per far sì che i primi momenti di vita del bambino trascorrano nel modo più sereno possibile.

In generale, la dimissione del bambino prematuro può essere fatto quando i sistemi respiratorio e digestivo sono autonomi.

I rischi della prematurità

Da possono verificarsi problemi di salute nei neonati prematuri a lungo o a breve termine. Ma è possibile limitarli assicurando monitoraggio regolare del bambino.

Le autorità sanitarie ricordano che lo sviluppo dello stato di salute dipende dal singolo bambino e chenon esiste un marcatore in grado di prevedere con precisione se un bambino nato prematuro svilupperà complicazioni e sequele a lungo termine.

In generale, i possibili rischi sono :

Anche in questo caso, però, la diagnosi precoce consente una gestione adeguata.

Neonati prematuri: un tipo speciale di follow-up

Il relazioni tra genitori, assistenti e bambino in un ambiente specializzato sono organizzate in modo che i genitori possano entrare in l’unità ed essere informati sugli sviluppi. I genitori sono invitati (ma ovviamente non obbligati) a entrare nelle unità, a partecipare alla cura del bambino, a parlargli, ad accarezzarlo, ecc. L’allattamento al seno è incoraggiato. La degenza in ospedale è la più breve possibile. Il ruolo del personale ospedaliero è anche quello di demistificare e spiegare ai genitori il ruolo degli strumenti e dei tubi, spesso spaventosi.

Ma oggi, il follow-up dei bambini prematuri è ancora insufficiente e molto diseguale a seconda delle regioni.

Non appena lasciate l’ospedale, potete fate seguire il vostro bambino come qualsiasi altro bambinoda un medico di base o un pediatra.

Se il bambino è molto prematuro, si può beneficiare difollow-up specializzato in ospedale. In alcune regioni, questo monitoraggio sarà effettuato dal Centro per l’azione medica e sociale precoce. Questo servizio offre di seguire il bambino dalla nascita fino all’inizio della scuola (7 anni): permette di proporre soluzioni in caso di difficoltà di apprendimento.

Il crescita staturo-ponderale La crescita del bambino prematuro è diversa da quella del bambino a termine. È tanto più più rapido durante il primo anno che il peso alla nascita era basso. La circonferenza della testa riflette la crescita del cervello e deve essere monitorata attentamente.

Quando si confronta acquisizioni psicomotorie di un bambino prematuro Quando si confrontano le capacità psicomotorie di un neonato pretermine con quelle di un neonato a termine, il pediatra prende in considerazione “età corretta” e non la vera età. Quando un bambino prematuro nasce dopo 7 mesi di gravidanza, si può dire che ha 2 mesi. Quando avrà 10 mesi civilmente, in realtà ne avrà solo 8 corretti. Dovrebbe quindi essere paragonato alle prestazioni di un neonato a termine di 8 mesi, non di un neonato di 10 mesi.

Tornare a casa con un bambino prematuro

bambino prematuro è un po’ più fragile di altri i primi mesi. Quindi, quando puoi andare a casa con lui, È necessario adottare alcune precauzioni.

Primo, consultare il medico e si prega di notare la persona da contattare in caso di problemi.

  • Temperatura ambiente: 19°C.
  • Arieggiare la stanza ogni giorno (avendo prima sistemato il bambino in un’altra stanza)
  • Tenere gli animali domestici fuori casa.
  • Non fumate in casa, nemmeno in una stanza che il vostro bambino non frequenta abitualmente.
  • Lavarsi le mani prima e dopo il cambio.
  • Lavarsi le mani prima di ogni pasto del bambino.
  • Consultare un medico in caso di gastroenteritedi bronchiolitedi malattia da reflusso gastroesofageo e altri problemi polmonari o digestivi.

Nei primi mesi di vita, ilil bambino prematuro può essere riospedalizzato. Questo è spesso il caso dei bambini piccoli (meno di 2,5 kg alla nascita). La causa principale? Il disturbi respiratori. Infatti, anche se il bambino è sano, i suoi polmoni spesso non sono ancora completamente maturi. Quindi fate attenzione a infezioni invernali e in particolare nella virus della bronchiolite.

Per prevenire questi problemi nel bambino prematuro, si consiglia quindi dievitare l’assistenza di gruppo all’inizio per questi bambini. È necessario evitare il contatto con persone che hanno un’infezione respiratoria (se siete preoccupati, lavatevi bene le mani e indossate una mascherina con il bambino). E soprattutto durante il primo inverno del bambino, evitare i luoghi pubblici e i trasporti pubblici.

Potrebbe anche interessarti...